La Breton azienda veneta che produce macchine utensili per la lavorazione della pietra, prevede di inserire 80 nuovi talenti per cavalcare la rivoluzione digitale.

Gli ITS, rappresentano una fonte vitale di approvvigionamento di nuovi talenti per Breton, (azienda con con oltre 900 dipendenti e un fatturato di 270 milioni di euro); spiega Giulia Tonietto  responsabile per il recruitment . Gli informatici sempre più coinvolti nello sviluppo di prodotto, al pari di meccatronici, ingegneri elettrici ed elettronici”, secondo la responsabile per la formazione di Breton, Silvia Bragagnolo.

Un incontro proficuo quello tenutosi negli stabilimenti dell’azienda a Castello di Godego con i giovani sviluppatori di app dell’Istituto tecnico superiore (Its) promosso da Assindustria Venetocentro e Niuko Innovation & Knowledge, in partnership con Fondazone Ict Kennedy.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here